REVISIONE AUTO, NUOVE REGOLE DAL 2015

Scritto da: In: Notizie Su: mercoledì, marzo 23, 2016 Commento: 0 Colpire: 1510

La revisione, che va eseguita obbligatoriamente per la prima volta dopo quattro anni dalla data d’immatricolazione e successivamente ogni due, dal 2015 va quindi dettagliatamente filmata con apposite videocamere. La tariffa, fissata con decreto dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, non subirà al contrario variazioni e resterà di 65,68 euro.

L’installazione di videocamere è stata imposta ai centri di revisione per evitare truffe o raggiri e cioè che siano ritenute perfettamente idonee alla circolazione anche vetture o moto non perfettamente a norma di legge.   Le videocamere, a tale scopo, riprenderanno ogni singola operazione di manutenzione e comunicheranno immediatamente tali riprese e l’esito del collaudo alla Motorizzazione Civile, come peraltro previsto dal nuovo protocollo per le revisioni "Mctcnet2".

Questa nuova modalità di effettuazione delle revisioni periodiche però, a quanto ci risulta, non sarebbe ben vista dai centri autorizzati soprattutto per via della lievitazione dei costi (connessi alla installazione delle videocamere) e dei nuovi adempimenti burocratici da espletare. I centri autorizzati hanno infatti già sostenuto una spesa di circa 10.000 euro per l’adeguamento dei macchinari e dei software, a fronte di una tariffa ministeriale che risulta ferma da oltre ben sette anni.

È però fuori discussione che le nuove regole consentiranno di avere una maggiore sicurezza circa i dati raccolti, un’imparzialità dei risultati delle prove cui autovetture e motoveicoli saranno sottoposti e renderanno pressoché impossibile il ripetersi di frodi sulle revisioni. Ci permettiamo un consiglio: non sottoponete il vostro mezzo a revisione se il centro prescelto risulterà non dotato di videocamere.

ARTICOLO TRATTO DA: http://www.contagiriblog.com/

Commenti

Lascia il tuo commento